segui Scoppito.info su:
  

Strade ghiacciate a Scoppito, la risposta del Sindaco

2015-02-02_strade_ghiacciateRiportiamo la lettera del Sindaco in risposta alle polemiche sorte dopo le gravi difficoltà di circolazione a Scoppito in seguito al ghiaccio e alla neve nella mattinata del 2 febbraio 2014.

EMERGENZA NEVE, CAUSE E RESPONSABILITA’. I COMUNI LASCIATI SOLI DALLA FINTA ABOLIZIONE DELLE PROVINCIE

Questa mattina abbiamo avuto numerosi problemi sulla viabilità del comune a causa del ghiaccio formatosi dopo la lieve nevicata della notte. In particolare i problemi maggiori si sono avuti nella zona di Collettara Santa Maria e Scoppito nei tratti di Via Amiternum Via Provinciale e Via Fonte Pianure e su Collettara su Via S. Maria a Colle fino alla provinciale. Ho emanato un ordinanza di sospensione delle attività didattiche a tutela dell’incolumità dei bambini vista l’impossibilità per i pulmini di percorrere il tratto di Via Provinciale Come Sindaco di questo Comune mi assumo le responsabilità politica che mi competono per una situazione che ha messo in pericolo tanti cittadini. Chi mi conosce sa che non ho mai avuto paura di mettere la faccia e caricarmi sulle spalle le responsabilità dell’amministrazione, ma ho anche il compito di spiegare le cause che hanno determinato l’emergenza di questa mattina.

Va innanzitutto considerato che le strade interessate dall’emergenza (tranne Via Amiternum e Via Fonte Pianura) sono di competenza PROVINCIALE. Il settore viabilità della Provincia dell’Aquila da me interpellato questa mattina presto ha affermato di non poter intervenire per mancanza di sale Il passaggio del mezzo spartineve ha probabilmente peggiorato la situazione . Sul tratto di provinciale particolarmente pericoloso è intervenuto alle ore 8,15 il mezzo spargisale comunale. Sui due tratti di competenza comunale si è intervenuti subito dopo. Per quanto riguarda le strade comunali ed in particolare per quella oggetto del tamponamento tra 3 veicoli risolto tuttavia senza gravi conseguenze , il problema di oggi è stato causato da un guasto tecnico al mezzo che ha ritardato di circa 1 ora sull’orario previsto il passaggio nella zona di Scoppito ; voglio tuttavia ringraziare il personale comunale che era comunque sulla strada fin dalla mezzanotte del 1 febbraio.

Vorrei sottolineare che l’abolizione delle Provincie accolta con entusiasmo dai cittadini (che magari oggi sono i primi a protestare legittimamente) e da tutte le forze politiche, sta creando una serie di gravissimi disservizi in primis sulla viabilità. A causa del mancato trasferimento di risorse da parte dello Stato centrale, una Provincia montana come L’Aquila rimane a corto di sale proprio nel mezzo dell’inverno. Questa purtroppo è la situazione che stiamo vivendo, una situazione che richiede da parte del Governo la immediata ripartizione delle competenze dell’ente Provincia, e l’attribuzione agli enti individuati delle risorse per i relativi servizi. Per quanto riguarda l’emergenza immediata sto inviando una lettera al Presidente Del Corvo e ai dirigenti del settore Viabilità non solo per protestare inutilmente ma soprattutto per cercare almeno un coordinamento che possa evitare emergenze così gravi. Nei prossimi due giorni le condizioni metereologiche dovrebbero peggiorare e se la situazione di oggi dovrebbe ripetersi utilizzero’ i nostri mezzi spargisale anche sulle strade provinciali almeno nei tratti piu’ pericolosi. Capisco la rabbia dei cittadini che hanno visto mettere in pericolo la propria incolumità a causa di un disservizio grave e sono disposto ad assumermi la responsabilità politica di quanto accaduto ma questi sono i fatti e queste sono le competenze sulle strade del territorio.

Per concludere vorrei che passata la rabbia del momento, i cittadini analizzassero a fondo le cause di queste emergenze, e comprendessero che il nostro Comune è costretto ad operare all’interno dei vincoli del patto di stabilità, delle norme restrittive sul turn over che impediscono il potenziamento del personale. Purtroppo operiamo con uomini e risorse molto limitate con la necessità di fornire servizi su un territorio esteso, oggetto di una programmazione urbanistica che non ha tenuto conto delle necessarie infrastrutture e della gestione dei servizi. Anche a questo bisognerà a breve mettere rimedio.

Marco Giusti

2.2.2015

2015-02-02_strade_ghiacciate